Sport

Calcio, per Siracusa-Juve Stabia limiti alla vendita e al consumo di bevande

SIRACUSA – In vista dell’incontro di calcio serie C Siracusa-Juve Stabia, il vice sindaco Giovanni Randazzo, su proposta del dirigente del settore Attività produttive, Vincenzo Migliore, e in osservanza di una nota della Questura recapitata ieri, ha emesso un’ordinanza con la quale impone la somministrazione di “alcolici ed altre bevande in bottiglie di vetro o lattine” solo all’interno degli esercizi commerciali e loro pertinenze, vietando di lasciare i contenitori all’esterno dei punti vendita.

La misura, che prevede quindi una limitazione nella vendita e nel consumo di bevande in occasione della partita Siracusa-Juve Stabia, fissata per domani, 16 settembre, alle 20,30 al “Nicola De Simone”, ha validità in un raggio di 500 metri dallo stadio, a partire dalle 16 e fino alla conclusione della partita.

Per motivi di sicurezza, il provvedimento prevede anche che vengano spostati dalle stesse zone i cassonetti per la raccolta dei rifiuti e “altro materiale pericoloso”.

La nota del Comune ricorda che ai commerciati che violeranno l’ordinanza sarà comminata una multa che va da 25 a 500 euro con la possibilità di riduzione a 100 euro; per i consumatori la contravvenzione va da 100 a 500 euro e sarà comminata dopo una diffida verbale a gettare la bevanda.

Si ricorda che il provvedimento rientra nelle misure di prevenzione per gli eventi sportivi decise dal Ministero dell’interno dopo i fatti di Torino avvenuti in occasione della finale di Champions League del 2017.


In alto