Cronaca

Canicattini Bagni, omicidio Laura Petrolito, il compagno avrebbe confessato

CANICATTINI BAGNI – Paolo Cugno avrebbe confessato il delitto di Laura Petrolito, indicando il luogo dove ha gettato l’arma. All’origine dell’omicidio ci sarebbe l’eccessiva gelosia. La confessione sarebbe arrivata al termine del lungo interrogatorio, da parte del sostituto procuratore Marco Dragonetti, titolare delle indagini. L’uomo è stato trasferito al carcere di Cavadonna.

Il cadavere della ventenne, che presenterebbe numerose ferite da pugnalamento, era stato rinvenuto nel primo pomeriggio di domenica in un pozzo di contrada Stallaini, zona di campagna che si trova a ridosso dell’abitato di Canicattini. Il macabro ritrovamento da parte dei carabinieri, che avevano raccolto la denuncia di scomparsa lanciata sabato sera dal padre di Laura Petrolito.

Era una giovane madre, che lascia due figli: uno di quattro anni, avuto da una precedente relazione, e una bambina di otto mesi nata da una relazione con l’attuale compagno.


In alto