Cronaca

Cassibile, sorpreso in un casolare mentre annaffiava piantine di marijuana, ai domiciliari giovane incensurato

Cassibile (SIRACUSA) – I carabinieri del Comando Stazione di Cassibile, nella giornata di ieri, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, il 21enne siracusano P.S., incensurato, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In un casolare tenuto sotto osservazione da tempo, a seguito di una breva attività d’indagine, i militari hanno sorpreso il giovane mentre annaffiava delle piantine di marijuana, che si trovavano nel cosiddetto stadio di “fase vegetativa”, momento cardine per la crescita di una pianta di cannabis.

Inoltre, all’interno della struttura e grazie alla meticolosa ricerca effettuata da parte dei carabinieri, in una cavità del muro è stata ritrovata anche una busta in plastica contenente 48 grammi di marijuana, essiccata e quindi presumibilmente pronta per l’attività di spaccio.

Tutto lo stupefacente è stato sequestrato, mentre il 21enne, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.


In alto