News

Emergenza incendi, Natura Sicula diffida i sindaci: “Si muniscano di apposito catasto”

Siracusa – Un catasto incendi entro 30 giorni per adeguarsi alle prescrizioni della legge nazionale in materia. Quella inviata da Natura Sicula ai sindaci dei Comuni della provincia di Siracusa che non sono forniti del documento è una vera e propria diffida. “Se entro un mese non provvederanno – afferma il presidente della sezione aretusea, Fabio Morreale – adiremo le vie legali”. Nonostante infatti il gran caldo non sia ancora arrivato, sul fronte incendi è già emergenza. Roghi di vaste dimensioni sono scoppiati in questi giorni in contrada Mostringiano, a Priolo,  ma anche a Villasmundo, Carancino e sulla strada Solarino-Palazzolo dove ieri mattina un vasto incendio aveva distrutto alberi e sterpaglie nei pressi di alcune abitazioni e di un agriturismo.

L’estate dunque non promette nulla di buono e, se non si vuole superare la soglia dei 650 ettari di aree protette andate in fumo nel giugno del 2017 nel Siracusano, occorre mettere in atto ogni strumento di prevenzione previsto dalla legge. Per questo motivo, Fabio Morreale ribadisce l’intenzione di ricorrere alla magistratura se entro metà luglio l’associazione che presiede non avrà ricevuto riscontri dai sindaci dei comuni della provincia alla diffida da lui inviata. “Siamo pronti – ha rimarcato – a promuovere le opportune azioni legali per opporci al silenzio-inadempimento delle Amministrazioni diffidate, a tutela dell’interesse collettivo alla salvaguardia del patrimonio boschivo e della salute dei cittadini”.


In alto