Cultura

Floridia, al Centro culturale “G. Ierna” si è parlato di sicilianità con le poesie del poeta Giuseppe Mazzarella

FLORIDIA – Si è svolto al Centro Culturale “G. Ierna”  un incontro dedicato alla sicilianità. Il poeta dialettale Giuseppe Mazzarella ha letto e commentato al pubblico presente in sala 23 delle sue numerose poesie. Ha catapultato, il pubblico  nella Sicilia e nella Floridia del recente passato, ricordando i mestieri più antichi. La figura del carrettiere è stata descritta mirabilmente. Il carretto, uno dei simboli della Sicilia, era dipinto con arte e con i colori della nostra terra, il cavallo bardato a festa con pennacchi e campanelli. Il poeta ha richiamato alla memoria dei presenti la figura del pecoraio alla guida del suo gregge da condurre al pascolo e il lavoro dei mietitori che falciavano le bionde messi ondeggianti al vento frammiste a rossi papaveri. E che dire del lavoro del sarto? Tutto si faceva a mano. Il sarto si attardava fino a sera indebolendo la sua vista col passare degli anni. Il poeta Mazzarella ha riportato, poi, alla Floridia di un tempo quando le strade ancora non erano asfaltate, le case a pianterreno e la vita si svolgeva in strada e sui marciapiedi. Qui le donne stendevano il frumento ad asciugare così come la biancheria e la conserva di pomodoro. Nelle serate d’inverno, la famiglia si riuniva attorno al braciere dove si arrostivano olive e salsiccia e intanto si narrava… “La piazza centrale – afferma il poeta Mazzarella – del paese era costeggiata da oleandri e ai quattro angoli da alte palme. Nei sedili di pietra sonnecchiavano gli anziani mentre le grida dei bambini allietavano il quartiere. Infine, il poeta ha dedicato una poesia alla nostra terra che rimane sempre nel cuore specialmente quando ne siamo lontani. Nella sala Puccini del Centro Ierna si è creata un’atmosfera d’altri tempi quando si respirava aria pulita, si era una vera comunità, ci si sentiva al sicuro, si viveva di poco, ma la serenità e la gioia traspariva nello sguardo semplice della gente”.


In alto