News

Floridia, settimana della consapevolezza autismo: gli studenti partecipano al “Corteo delle emozioni”

FLORIDIA – Nell’ambito della settimana della consapevolezza dell’Autismo questa mattina gli studenti degli Istituti comprensivi  e del Liceo Scientifico hanno partecipato al  “II Corteo delle Emozioni”.Erano presenti il sindaco Scalorino, l’assessore Genovese e i dirigenti degli Istituti delle scuole floridiane.  Tutti gli alunni con le magliette blu sono giunti in Piazza del Popolo dove ogni istituto ha rappresentato il tema dell’autismo attraverso riflessioni e canti.

E’ una ricorrenza che anche noi vogliamo celebrare – dichiara l’assessore Corrado Genovese – per sensibilizzare l’opinione pubblica verso questo genere di diversità che tale non è più perché non è giusto inquadrarla in questi termini, dati i passi avanti che sono stati compiuti. La ricerca scientifica, di concerto con la didattica delle scuole, deve continuare a sviluppare condizioni che consentano ai bambini e ragazzini autistici di integrarsi perfettamente nei contesti scolastici e di compiere un percorso scolastico completo”.

Il dirigente scolastico dell’Istituto “S. Quasimodo” Salvo Cantone dichiara: “ Mi fa molto piacere. Infatti, quattro anni fa quando abbiamo iniziato questo percorso non avrei mai pensato che saremmo arrivati ad oggi. Noi abbiamo iniziato questa esperienza sottoforma di un convegno, l’abbiamo sempre ripetuto. Già l’anno scorso il primo istituto comprensivo aveva iniziato una sua attività di sensibilizzazione per l’autismo e in quella occasione ci siamo resi conto che facevamo la stessa cosa e quest’anno si è pensato di fare una manifestazione unica coinvolgendo tutte le scuole floridiane. L’oggetto della manifestazione è la sensibilizzazione, già il fatto che ci siano in piazza centinaia di ragazzi, possibilmente seguiti dai genitori e dagli insegnanti che li accompagnano nell’ottica di far conoscere la problematica a quante più persone possibile. Quindi dal nostro punto di vista ce l’abbiamo fatta”.

“Diciamo che dall’anno scorso – dichiara il dirigente scolastico dell’Istituto “Volta” Renato Santoro – abbiamo avuto l’opportunità nelle classi, grazie alla circolare ministeriale, di organizzarci con dei video, dei film che sono stati importanti per affrontare il problema. Quest’anno abbiamo con una coscienza diretta abbiamo voluto creare un momento tutto nostro e infine abbiamo all’unisono collaborato con le altre scuole perché mi sembra giusto il momento sia condiviso da tutti quanti. Non dobbiamo dimenticare che molti alunni, molti studenti di tutte le scuole – aggiunge – vivono dei momenti di integrazione, vivono anche dei momenti di grande solidarietà. Se c’è partecipazione, se c’è interesse diventa uno dei quei momenti che fa si che i nostri alunni sono considerati non figli di un Dio minore ma alunni come tutti gli altri”.


In alto