News

Frana sulla Cassaro-Ferla, Cisl lancia proposta: “Destinare prelievo forzoso alla viabilità provinciale”

SIRACUSA – La frana lungo la strada Cassaro-Ferla, che ieri, per pura fortuna, non ha provocato danni a persone, ripropone con drammatica attualità lo stato di incuria in cui versa il territorio siracusano.

È il sindacato, la Cisl, a porre nuovamente la questione della viabilità provinciale, dei fondi per la manutenzione, formulando un proposta rivolta ai governi di Palermo e Roma.

“Il dissesto idrogeologico e la mancata manutenzione delle strade provinciali – affermano in comunicato congiunto Paolo Sanzaro, segretario generale della Ust Cisl Ragusa Siracusa, e Paolo Gallo, segretario generale della Filca Cisl territoriale – sono un pericolo costante per gli automobilisti e rischiano di isolare interi centri. Quanto accaduto ieri avrebbe potuto provocare seri problemi a chi transita lungo quella strada. Abbiamo più volte richiamato l’esigenza di interventi strutturali. Regione e Stato, dopo avere annullato i ruoli delle ex Province regionali, devono porre rimedio a questo scempio”.

“Il governo centrale – sottolineano nella loro proposta Sanzaro e Gallo – rinunci o dimezzi il prelievo forzoso destinandolo ai Liberi consorzi per la manutenzione della viabilità provinciale. Crediamo che sia arrivato il momento di cambiare metodo di intervento sul territorio. Manutenzione e sicurezza del territorio, oltreché infrastrutture secondarie, sono alla base per ricreare invertire le condizioni di spopolamento dei nostri borghi”.


In alto