Cronaca

Francofonte, bracciante agricolo arrestato per presunta violenza sessuale nei confronti della figlia minore

FRANCOFONTE – Nel pomeriggio del 9 agosto scorso, i carabinieri della stazione di Francofonte, a conclusione di indagini svolte sotto la direzione della Procura di Siracusa, hanno tratto in arresto, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Catania, un cittadino straniero, domiciliato in Francofonte, coniugato, bracciante agricolo, incensurato.

Viene accusato dagli inquirenti di aver “reiteratamente commesso, nel corso degli anni 2014 e 2017, atti di violenza sessuale nei confronti della propria figlia minore, oltre che maltrattamenti fisici, verbali e psicologici nei confronti dell’intero nucleo familiare”, composto dalla moglie convivente e da ulteriori due figli.

Alla base delle accuse gli elementi di prova raccolti dai carabinieri, a partire dallo scorso anno, anche attraverso i continui contatti dell’Arma con gli istituti scolastici del territorio. L’uomo si trova attualmente detenuto nel carcere di Cavadonna.

 


In alto