Politica

Il ministro pentastellato Bonisoli nomina consigliere la siracusana Sgarlata, ex assessore di Crocetta

SIRACUSA – È stata formalizzata la nomina di Mariarita Sgarlata, presidente del Corso di laurea in Beni culturali dell’Università di Catania, già assessore dei Beni culturali della Regione Siciliana, a consigliere del ministro dei Beni e Attività culturali, Alberto Bonisoli.

L’accademica siracusana ha ricoperto per un anno e mezzo l’incarico di assessore regionale indicata dal Partito democratico, prima ai Beni culturali poi all’Ambiente, nel governo Crocetta, fino alle dimissioni nel settembre del 2014. Adesso arriva la nomina dal neo ministro del Movimento 5 stelle.

Sgarlata fa sapere che si occuperà di elaborare strategie volte a ottimizzare le politiche di tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico, storico-artistico e paesaggistico, promuovendo un’azione di coordinamento con gli uffici centrali e periferici del Ministero e con le istituzioni locali, con particolare riferimento ai rapporti con la Regione Siciliana.

“Ho accettato con grande entusiasmo l’incarico perché mi consente di mettere al servizio della comunità le competenze acquisite sia nell’ambito della formazione universitaria sia all’interno dell’amministrazione dell’assessorato dei beni culturali della Regione Sicilia – dichiara Sgarlata – e colgo l’occasione per ringraziare il ministro Bonisoli per la fiducia accordatami. Mi auguro che il lavoro, così come da lui indicato, possa andare nella direzione di un recupero e di una riaffermazione della politica dei beni comuni nel nostro Paese, sempre auspicata ma spesso fortemente disattesa. Nell’ambito del protocollo, siglato qualche settimana fa, tra il Ministero per il Sud e il Governo regionale, un’attenzione particolare sarà riservata al potenziamento degli strumenti finanziari per la spesa comunitaria e non che coinvolgono l’Assessorato regionale Bbcc della Sicilia e il Mibact, con l’obiettivo di rafforzare l’asse tra Roma e Palermo cui sta già lavorando da mesi Giancarlo Cancelleri, vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana. Come ha giustamente sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “ogni investimento per la cultura è speso ai fini della crescita del nostro Paese””.


In alto