Eventi

Il presidente della Repubblica Mattarella sarà a Siracusa per ricordare Cherif Bassiouni

SIRACUSA – Domenica 23 Settembre, in occasione della cerimonia commemorativa che il Siracusa International Institute for Criminal Justice and Human Rights dedicherà al suo storico fondatore e presidente, il professor M. Cherif Bassiouni, sarà presente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Scomparso lo scorso anno a Chicago all’età di 79 anni, si legge sul comunicato dell’Istituto, il professor Cherif Bassiouni è considerato in tutto il mondo come il padre del moderno di diritto penale internazionale, oltre che uno dei principali fautori dell’istituzione della Corte Penale.
Il noto giurista, ha diretto l’Istituto di Siracusa per oltre quarant’anni, oltre a lavorare al servizio delle Nazioni Unite in numerosissime commissioni d’inchiesta internazionali sulle violazioni di massa dei diritti umani.

Ricordiamo che il Professor Bassiouni, è stato nominato cittadino onorario di Siracusa nel 1987, ed è anche stato candidato nel 1999 al premio Nobel per la pace, per  l’impegno profuso a supporto della giustizia penale internazionale e per la creazione della corte penale internazionale.

Nel corso della cerimonia commemorativa di domenica 23 settembre, che avrà inizio con il messaggio di benvenuto ai rappresentanti delle istituzioni, alle autorità e agli ospiti provenienti da tutto il mondo, tenuto dal Presidente dell’Istituto, Jean-François Thony – attuale Procuratore Generale della Corte d’Appello di Rennes, ci sarà spazio agli interventi del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, del Sindaco di Siracusa, Francesco Italia e del Giudice della Corte Penale Internazionale, Rosario Aitala.

Ad esprimere la loro testimonianza per onorare la figura del giurista, anche Giovanni Maria Flick, attuale Presidente onorario dell’Istituto e già Presidente emerito della Corte Costituzionale e Ministro della Giustizia, la Professoressa Paola Severino, Vicepresidente dell’Istituto e già Ministro della Giustizia, la Senatrice Emma Bonino, già Ministro degli Affari Esteri e il Professor John Vervaele, attuale Presidente dell’Associazione Internazionale di Diritto Penale.

(Foto di repertorio)


In alto