Cronaca

Lentini, violenta lite in famiglia conclusa con l’arresto di un 31enne

LENTINI – Nella serata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Lentini, impegnati nei consueti servizi di controllo del territorio, sono intervenuti presso un’abitazione del centro abitato traendo in arresto, in flagranza di reato, il pregiudicato lentinese Filadelfo Zarbano, classe ’86, per i reati di maltrattamenti in famiglia, violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella circostanza, i militari, a seguito della richiesta telefonica di intervento da parte di un cittadino per sedare una violenta lite in famiglia in atto, si sono recati presso l’abitazione dei genitori del giovane, ove lo stesso coabita unitamente alla moglie e alle due figlie minorenni.

Sul posto i Carabinieri hanno accertato che l’uomo, in preda all’ira e in evidente stato di ebbrezza alcolica, aveva messo completamente a soqquadro l’intera abitazione e aggredito la madre, fortunatamente senza gravi conseguenze, reiterando, secondo quanto raccolto dai militari, analoghi maltrattamenti mai denunciati e già posti in essere nel passato allorquando gli venivano negate, da parte dei genitori, richieste di denaro formulate per l’acquisto di stupefacenti, di cui l’uomo risulta assuntore.

Il 31enne avrebbe tentato di aggredire anche i militari intervenuti, tentando di colpirli con calci e pugni, prima di essere bloccato e dichiarato in arresto. Espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa circondariale di Cavadonna, come disposto dall’Autorità giudiziaria di Siracusa.

(foto di repertorio)


In alto