Eventi

Noto, avvocati e magistrati siracusani in scena sabato 12 al teatro comunale con “Corruzione al palazzo di giustizia”

NOTO – La “Compagnia degli Umili“, al suo secondo lavoro, questa volta si cimenta nella rappresentazione di un’opera di Ugo Betti, magistrato e drammaturgo del secolo scorso. “Corruzione al palazzo di giustizia” è un dramma contemporaneo, che scruta con disincantata lucidità le relazioni fra la giustizia, il potere e la dignità dell’uomo.

La compagnia teatrale amatoriale, coinvolgendo avvocati e magistrati della provincia, porterà in scena il dramma sabato 12 gennaio alle ore 21 al Teatro comunale “Tina Di Lorenzo” di Noto, alla ripresa dell’attività giudiziaria, dopo la pausa delle festività natalizie. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili e l’evento dà diritto a quattro crediti formativi in materia obbligatoria per avvocati.

Personaggi ed interpreti: Malgai, l’archivista – Patrizia Misseri; Erzi, l’inquisitore – Andrea Migneco; Bata, giudice – Rita Siringo; Persius, giudice – Agata Ingala; Maveri, giudice – Rita Cocciolo; Cust, giudice – Gabriella Mazzone; Vanan, il Presidente – Michele Consiglio; Elena, la figlia del presidente – Roberta Coffa; Un’infermiera – Marzia Gibilisco; Un funzionario – Giusy Lisi; Un usciere – Egizio Zaccaria.

Regia di Glauco Reale, che è direttore della compagnia teatrale amatoriale, musiche originali di Pietro Aglianò, fotografia di Guido Gaudioso, con il patrocinio dell’Ordine degli avvocati di Siracusa, presieduto da Francesco Favi.

(Foto di repertorio)


In alto