Cronaca

Noto, sequestrata discarica abusiva a ridosso dell’autostrada: una tonnellata di rifiuti speciali, mezza di amianto

NOTO – È stata sequestrata dalle Fiamme gialle un’area di oltre mille metri quadri adiacente al tratto dell’autostrada tra i comuni di Avola e Noto. Individuata dai finanzieri della tenenza di Noto, era evidentemente destinata allo stoccaggio abusivo di rifiuti speciali: materiale di risulta, elettrodomestici usati e perfino eternit.

Le Fiamme gialle hanno infatti rinvenuto più di una tonnellata di rifiuti speciali, comprensivi di oltre cinque quintali di amianto. Tali rifiuti speciali, abbandonati direttamente su terreno a cielo aperto, sono potenzialmente pericolosi per il rischio d’infiltrazioni di sostanze nocive nel terreno, con conseguente inquinamento del sottosuolo.

In particolare, l’amianto, smaltito abusivamente in spregio alle vigenti disposizioni normative, è stato ritrovato in molti punti esfoliato e volatile, non cautelato in alcun modo ed esposto agli agenti atmosferici, con conseguente rischio di dispersione, sia nel terreno sia nell’atmosfera. Per di più in prossimità di una zona a vocazione prevalentemente agricola.


In alto