Cronaca

Pachino, contrabbando di tabacchi esteri, trentenne tunisino ai domiciliari

PACHINO – Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pachino, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di sorveglianza di Palermo, nei confronti del 30enne tunisino Mejdi Said.

Lo stesso deve espiare la pena residua di un anno e quattro mesi di reclusione per il reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri commesso a Trapani nel febbraio del 2012, allorquando l’uomo, notato dalla Polizia al momento dell’arrivo della nave proveniente da Tunisi su cui viaggiava, veniva trovato in possesso di 34 chili di tabacchi esteri.

Il Said aveva già commesso analogo reato a Genova, nel corso dello stesso anno, per il quale era stata sospesa la pena, ma l’aver commesso per la seconda volta un reato della stessa natura ha comportato l’odierna misura della detenzione domiciliare. Dopo le formalità di rito, il Said è stato condotto presso la propria abitazione per rimanervi in regime di detenzione domiciliare.

(foto generica)


In alto