Cronaca

Pachino, donna finisce all’ospedale con un naso rotto, sospettato il figlio

NOTO – Stamani i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Noto sono intervenuti presso il pronto soccorso dell’Ospedale “Trigona” di Noto, in quanto vi si è recata una donna vittima di aggressione.

La donna, una cinquantenne pachinese, sarebbe stata aggredita dal proprio figlio per motivi ancora da chiarire. Dopo essersi assicurati delle condizioni della donna, che ha riportato la frattura del setto nasale, oltre a lesioni alla bocca e ad una mano, i carabinieri hanno ascoltato la signora. Secondo la testimonianza resa, non si sarebbe trattato del primo episodio di violenza domestica, soltanto che mai prima di oggi avrebbe trovato il coraggio di confidarsi con le forze dell’ordine.

Della vicenda è stata informata la Procura di Siracusa, che dovrà valutare tutta una serie di comportamenti tenuti nel tempo dall’uomo nei confronti della madre. Fondamentale, in occasione di tali episodi, è infatti la volontà delle vittime di rivolgersi alle autorità e denunciare comportamenti gravissimi ed ingiustificabili da parte dei familiari.

(foto generica)


In alto