Cronaca

Pachino, il deputato regionale Pippo Gennuso indagato per istigazione a delinquere

PACHINO – Nella giornata di ieri, Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Pachino, hanno notificato l’ avviso di conclusione delle indagini preliminari, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, nei confronti del Deputato Regionale GENNUSO Giuseppe (classe1953) di fatto dimorante in Noto, per il reato di istigazione a delinquere. In particolare, in data 30 marzo u.s., si è tenuta innanzi al palazzo del Comune di Pachino, la manifestazione organizzata da Gennuso Luigi, rappresentante legale del “Consorzio Granelli”, alla quale partecipavano circa 50 persone. Il consorzio Granelli nasce per gestire in forma privata, consorziata, la distribuzione e la fornitura dell’acqua potabile per le civili abitazioni ubicate nelle contrade di Granelli, Chiappa, Costa dell’Ambra e Carrata del Comune di Pachino.Durante la manifestazione, a cui presenziavano alcuni residenti delle zone interessate, partecipava attivamente l’onorevole Giuseppe GENNUSO, coinvolto nella gestione di detto consorzio. Per attirare l’attenzione della stampa presente sui luoghi, il GENNUSO Giuseppe, dopo essersi attorcigliato una catena ai polsi, in maniera rappresentativa, rilasciava un’intervista nella quale attribuiva evidenti responsabilità al Sindaco di Pachino, per la mancata erogazione dell’acqua in contrada Granelli. Nei confronti di quest’ultimo, peraltro con toni accesi, istigava pubblicamente tutti i presenti a “linciarlo e ad andare oltre”, condotta segnalata tempestivamente alla Procura della Repubblica di Siracusa. Il video della citata intervista, diffuso immediatamente dopo la manifestazione, veniva successivamente rilevato su alcune note testate giornalistiche on line, acquisito agli atti e trasmesso all’A.G. competente che si determinava ad emettere l’avviso conclusione indagini a carico dell’indagato.


In alto