Gustovagando

Pachino, il sindaco Bruno fa parte del coordinamento regionale Città del vino

PACHINO – Il sindaco di Pachino, Roberto Bruno, farà parte del coordinamento regionale dell’associazione Città del vino, che raccoglie tutti i più importanti comuni italiani i cui territori hanno una importante tradizione vitivinicola.

A guidare il coordinamento sarà il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti e ne faranno parte Alfio Cosentino, sindaco di Milo, in provincia di Catania, Leonardo Ciaccio, sindaco del comune agrigentino Sambuca di Sicilia ed anche delegato al consiglio nazionale e Franco Valenti, sindaco di Santa Margherita  di Belice, sempre comune della provincia di Agrigento.

I componenti sono stati eletti all’unanimità dai rappresentanti dei 38 comuni siciliani aderenti a Città del vino, riuniti ieri pomeriggio nell’aula consiliare del palazzo comunale di Noto in presenza del presidente nazionale, Floriano Zambon, sindaco di Conegliano Veneto, del direttore, Paolo Benvenuti, del coordinatore regionale uscente, Calogero Impastato, ex sindaco di Montevago e dell’assessore ai Lavori pubblici del comune di Pachino, Gianni Scala, in rappresentanza dell’amministrazione pachinese.

«Un altro risultato importante per il territorio del sudest siciliano – ha dichiarato il sindaco di Pachino, Roberto Bruno -, sia per l’attività vitivinicola che per quella turistica, due elementi che negli ultimi anni stanno viaggiando a braccetto, risultando determinanti per l’economia dell’estremo lembo di Sicilia. Nel vino è racchiusa tutta la nostra tradizione ed è anche uno dei “figli” nobili di Pachino, assieme al pomodoro e al pesce. E questo ruolo affidato al sudest è segno dell’importanza che sta assumendo il vino prodotto dalle nostre aziende vitivinicole».


In alto