News

Paziente grave siracusana verrà trasferita al “Cannizzaro”. L’appello era stato lanciato da Vinciullo

SIRACUSA – “Sta per essere trasferita, in elicottero, al Centro grandi ustioni dell’ospedale “Cannizzaro” di Catania la paziente ricoverata all’Ospedale di Siracusa, che si trovava in gravissime condizioni di salute”. Lo rende noto l’ex parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo, che due giorni fa aveva lanciato un appello pubblico, chiamando in causa gli ospedali di Catania e Palermo, e in particolare il “Cannizzaro”, al fine di trovare un posto letto per la donna ricoverata all’ospedale “Umberto I” di Siracusa in attesa di trasferimento a struttura con i mezzi per assicurarle cure idonee.

Proprio ieri è arrivata la replica dell’Azienda ospedaliera “Cannizzaro”, nella quale si sosteneva che non si potesse “procedere al ricovero in questione in quanto la paziente è affetta da patologie di ordine dermatologico ed infettivologico che necessitano trattamenti specialistici diversi” e aggiungendo che si sarebbe “occupato impropriamente un posto letto di terapia intensiva destinato a pazienti affetti da ustioni o da complicanze delle stesse”.

“Adesso, speriamo che al Centro possa trovare tutte le cure necessarie che le possano garantire livelli di assistenza importanti, tali da poterla fare guarire”, auspica Vinciullo.

“Un ringraziamento va a quanti si sono impegnati per raggiungere questo risultato, che non vuole essere un atto di prepotenza nei confronti della sanità catanese – precisa – ma la giusta collocazione sanitaria per una donna in gravissime condizioni di salute, che aveva, come tutti, diritto ad un’assistenza sanitaria in grado di rispondere ai propri problemi di salute. Ricordo che l’Ospedale di Siracusa ha svolto il proprio compito con grande professionalità e con spirito di abnegazione, ma non era, a causa della carenza delle strutture, nelle condizioni di poter assolvere alla sua missione”.

(foto di repertorio)


In alto