PUBBLICITÀ ELETTORALE
Cronaca

Priolo, gli trovano in casa lettera su investigatori del Commissariato, indagato per tentata calunnia

PRIOLO GARGALLO – Lo scorso lunedì 18 settembre, agenti del Commissariato di P.S. di Priolo Gargallo, in esecuzione di un provvedimento dell’Autorità giudiziaria, hanno effettuato una perquisizione a carico di un cittadino priolese, a seguito della quale è stato indagato per “tentata calunnia”.

La stessa ha riguardato anche la sua abitazione e gli strumenti telematici ed informatici in suo possesso. Durante la perquisizione dell’abitazione sono stati rinvenuti, all’interno di una carpetta, due guanti in lattice e due fogli scritti a mano.

Secondo quanto reso noto dalla Polizia, su questi ultimi, oltre ad un elenco di indirizzi di autorità ed istituzioni locali a cui erano indirizzati, si fa riferimento ad una serie di attività investigative inerenti al Commissariato di Priolo Gargallo, “gettando dubbi sulle reali motivazioni e sulla serietà di alcuni investigatori appartenenti a tale organo di polizia”. Il documento che, verosimilmente, era in procinto di essere recapitato ai destinatari, è stato posto sotto sequestro e l’autore è stato indagato per “tentata calunnia”.

La Polizia mantiene il massimo riserbo sul prosieguo delle indagini, tese a a far luce sulle finalità denigratorie che avrebbero indotto l’autore del testo anonimo a redigerlo e su eventuali complici.

(foto di repertorio)


PUBBLICITÀ ELETTORALE
In alto