Cronaca

Priolo, maltrattamenti e tentata estorsione ai danni della madre per giocare alle slot machine: arrestato trentasettenne

PRIOLO GARGALLO – I carabinieri della stazione di Priolo Gargallo hanno arrestato in flagranza di reato il 37enne priolese Paolo Aparo per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.

Secondo l’ipotesi investigativa, l’uomo da tempo minacciava la madre per ottenere i soldi per poter giocare alle slot machine e “forse anche per comprare sostanza stupefacente”. L’epilogo della vicenda è avvenuto ieri alle prime luci dell’alba quando, al rifiuto della donna di dargli l’ennesima somma di denaro, il giovane priolese avrebbe cercato di entrare anche questa volta con forza all’interno della abitazione dei genitori e avrebbe nuovamente minacciato di morte la madre, “arrivando quasi a malmenarla”.

La madre ha così deciso di chiamare il 112 e in suo aiuto è intervenuta una pattuglia della stazione carabinieri di Priolo, che ha fermato e identificato l’uomo e condotto lo stesso in caserma per le incombenze di rito.

Su disposizione dell’autorità giudiziaria di Siracusa, l’arrestato è stato tradotto al carcere di Cavadonna, in attesa di giudizio.

(foto generica)


In alto