Politica

Priolo, si è insediato il sindaco Pippo Gianni. Una giunta rosa e undici consiglieri di maggioranza

PRIOLO GARGALLO – Il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, si è insediato stamani. Cerimonia di proclamazione nell’aula consiliare di Priolo, piena, per Gianni che è tornato a fare il sindaco dopo 27 anni nel paese a ridosso del polo industriale. Per i suoi 3.255 voti è stato proclamato sindaco di Priolo.

Gianni porta con sé l’esperienza da ex parlamentare nazionale e regionale, oltre che da ex assessore regionale all’Industria. Designate assessori tre donne: Maria Chiara Gambuzza di 24 anni, Maria Grazia Pulvirenti di 37 anni e Barbara Campione di 41 anni.

Nel suo programma amministrativo il neo sindaco ha dato priorità a sette punti: taglio degli stipendi e programmazione, scuola e giovani, sport ed attività ricreative, lavoro e sviluppo, politiche sociali e servizi al cittadino, ambiente e salute, infrastrutture ed opere pubbliche.

“Lavoriamo tutti insieme per pacificare il paese e rilanciarlo – ha detto Gianni – l’attenzione verrà rivolta ai tanti disoccupati, alle famiglie in difficoltà e richiameremo i Governi nazionali e regionali alle loro responsabilità ricordando che Priolo paga un gettito fiscale ingente senza avere servizi degni di questo nome”.

Nei prossimi giorni si avrà la proclamazione degli eletti in consiglio comunale, dove il sindaco potrà contare su una maggioranza di 11 eletti: Marco Aliffi, Patrizia Arangio, Sebastiano Boscarino, Luca Campione, Simona Di Marco, Diego Giarratana, Veronica Gozzo, Giuseppe Guzzardi, Federica Limeri più votata a Priolo con 487 preferenze, quindi Francesca Marsala e Manuel Pinnisi. L’opposizione con la lista “Prospettiva Priolo Gargallo” avrà 5 rappresentanti in aula: Alessandro Biamonte, Angelo Laposata, Yuri Buonafede, Dania Delfino e Fabio Castrogiovanni.


Nessuna immagine trovata

In alto