News

Provincia, 13 milioni in 6 anni per la sicurezza stradale. C’è il decreto di riparto del ministero

SIRACUSA – Tredici milioni di euro in sei anni per interventi di manutenzione della rete stradale della provincia di Siracusa saranno a disposizione del Libero consorzio da subito fino al 2023. È questa, infatti, la quota che tocca alla nostra provincia nel decreto di riparto totale di 1 miliardo e 620 milioni di euro redatto dal ministero delle Infrastrutture e che oggi ha ottenuto l’intesa dalla Conferenza Stato – Città ed Autonomie locali.

Le risorse erano state previste dalla legge di bilancio per il 2018, alla voce “finanziamento degli interventi relativi ai programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane”. A provvedere all’erogazione delle risorse a Liberi consorzi e Città metropolitane, indicate dal decreto, è la Direzione generale per le strade e autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali del Ministero, entro il 30 giugno di ogni anno.

Le regole che disciplinano l’utilizzo delle risorse: non potranno essere utilizzate per realizzare nuove tratte o interventi non di ambito stradale, ma solo per interventi di progettazione e di adeguamento normativo, miglioramento della sicurezza, percorsi per la tutela di utenti deboli, salvaguardia pubblica incolumità, riduzione dell’inquinamento ambientale, riduzione del rischio da trasporti soprattutto quelli eccezionali, incremento della durabilità e riduzione dei costi, anche grazie alla programmazione pluriennale.

Ora toccherà agli uffici del Libero consorzio, in contatto con la Struttura tecnica di missione del ministero delle Infrastrutture attingere a queste risorse realizzando i progetti. Dei 140 milioni destinati alla Sicilia, alla provincia di Siracusa vanno esattamente 13 milioni 396mila euro.


Nessuna immagine trovata

In alto