News

Siracusa, 120 cantieri di lavoro per disoccupati in provincia. Vinciullo rivendica: “90 milioni di euro previsti con legge del 2016”

SIRACUSA – Sui cantieri di lavoro regionali, che saranno 120 per i comuni del Siracusano, l’ex presidente della commissione Bilancio all’Ars, Vincenzo Vinciullo, intende tracciare il quadro finanziario e rivendicare la paternità politica.

“In data 8 agosto gli uffici dell’Assessorato regionale al Lavoro hanno pubblicato, attraverso un ddg, l’elenco dei comuni che usufruiranno dei benefici previsti dal comma 2 della legge regionale 3/2016, quindi una legge della scorsa legislatura, cioè una legge voluta dal vecchio Parlamento ed in primis dalla commissione Bilancio di cui ero il presidente – afferma Vinciullo – Nell’approvare la legge di stabilità regionale n.3 del 17 marzo 2016, di cui sono stato anche relatore, venne fatto uno sforzo considerevole prevedendo 90 milioni di euro per i cantieri di lavoro al fine di contrastare gli effetti della crisi economica che investe le fasce più deboli della popolazione e per mitigare le condizioni di povertà ed emarginazione sociale a causa della crisi occupazionale”.

“I novanta milioni – entra nel dettaglio Vinciullo – erano destinati: 20 milioni ai comuni che non avevano ricevuto, ancora, le risorse finanziarie del 2014 e fra cui Buccheri, Palazzolo, Avola, Francofonte, Solarino, Siracusa, Portopalo, Priolo, Pachino, Noto, Melilli, Lentini; 20 milioni agli Enti di culto e 50 milioni ai comuni fino a 150 mila abitanti per l’anno 2016. Le somme, dopo giorni di lotta e di contrasti con i deputati dell’attuale maggioranza, venivano impegnati nel Documento di programmazione finanziaria del Piano di azione e coesione (Pac) 2014-2020 e nel Programma operativo complementare (Poc) sempre per gli stessi anni.

“I primi 20 milioni sono stati già distribuiti ai Comuni – prosegue l’ex parlamentare regionale -, per gli altri 20 è stato fatto il bando; gli ultimi 50 milioni, con un atto amministrativo, sono stati divisi fra i 384 comuni che ne hanno fatto richiesta ed ottenendo 1.701 cantieri per un importo cadauno di euro 29.394,48. Alla provincia di Siracusa, nel rispetto delle leggi vigenti ne sono toccati 120”.

“Ciò posto – conclude Vinciullo – mi chiedo che cosa ha fatto l’attuale Parlamento, che cosa ha fatto l’attuale Governo, perché questi ringraziamenti a chi nella passata legislatura non ha voluto la norma a favore dei cantieri di lavoro per disoccupati? Un consiglio: nella vita non bisogna mai esagerare e soprattutto mai impossessarsi del lavoro altrui, almeno fino a quando gli altrui sono vivi”.


In alto