Elezioni amministrative 2018

Siracusa, amministrative, la coalizione a sostegno di Reale annuncia ricorso al Tar. “Faremo opposizione costruttiva ma intransigente”

SIRACUSA – La coalizione che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Ezechia Paolo Reale fino al ballottaggio, composta da quattro partiti del centrodestra (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Popolari e autonomisti, Udc) e da quattro liste civiche (Progetto Siracusa, Siracusa protagonista, Cantiere Siracusa – Evoluzione civica, Amo Siracusa), rende noti attraverso un documento congiunto i propri intendimenti politici, manifestando unità d’intenti.

Dopo la vittoria al ballottaggio di Francesco Italia, viene confermata anche da parte della coalizione, in linea con quanto già dichiarato dallo stesso Reale la notte dello spoglio, la volontà di ricorrere alla giustizia amministrativa sull’esito elettorale del primo turno, quando il candidato sindaco ha mancato la vittoria per meno di tre punti.

Infine, la coalizione pro Reale evidenzia la priorità del mantenimento dei posti letto ospedalieri e della Radioterapia a Siracusa, a seguito delle polemiche scaturite sulla bozza di lavoro della nuova rete ospedaliera regionale e le successive rassicurazioni dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza (“Posso ribadire ancora una volta che nessuno toccherà mai la Radioterapia di Siracusa”).

Ecco il testo integrale del documento-comunicato.

“Gli eletti e i rappresentanti della coalizione che ha sostenuto l’avv. Ezechia Paolo Reale si sono riuniti per esaminare e discutere del risultato elettorale di domenica u.s.

Tutti i convenuti, nell’apprezzare la volontà dell’avv. Ezechia Paolo Reale di continuare la Sua attività politica nell’interesse della città, lo hanno ringraziato per l’impegno profuso nella campagna elettorale e per l’importante risultato raggiunto in considerazione del fatto che la coalizione a noi avversa aveva più di 4000 voti di vantaggio rispetto alla Nostra.

La Coalizione, visto l’emergere di notevoli difficoltà e sofferenze nell’assegnazione dei voti di preferenza, dovute, fra l’altro, all’assenza dei verbali e delle tabelle di scrutinio, ha deciso di ricorrere al Tar Catania per chiedere l’apertura dei plichi contenenti le schede votate, ma non registrate, o registrate in modo difforme, per fare emergere la volontà effettiva dei Siracusani.

Per quanto attiene il futuro, la Coalizione continuerà a rimanere salda ed unita, assicurando alla città e ai cittadini una gestione corretta e democratica del Consiglio comunale, attenta e vigile nel rispetto della Legge e del Regolamento comunale.

La nostra opposizione sarà sicuramente costruttiva, ma ferma ed intransigente nel tutelare gli interessi legittimi dei cittadini tutti e per impedire il protrarsi di logiche gestionali lontane dagli interessi collettivi dei cittadini, come è stato fino ad oggi.

La Coalizione, infine, ha largamente discusso sulla bozza della Rete ospedaliera predisposta dall’Assessorato regionale della Salute, relativamente alla riduzione dei posti letto e dei servizi sanitari nella nostra provincia e, non condividendola, la contesta integralmente, invitando il Governo regionale a ritirarla, essendo, fra l’altro, inaccettabile anche la sola idea della chiusura della Radioterapia, attivata a Siracusa dopo tanti anni di lotta”.

(foto di repertorio)


In alto