Elezioni amministrative 2018

Siracusa, amministrative, l’Udc presenta esposto in Procura

SIRACUSA – L’Udc di Siracusa ricorre alla magistratura. A tre giorni dalle elezioni comunali e in  assenza di dati ufficiali (mancano ancora all’appello nove sezioni per i voti di lista e le singole preferenze) il partito di centrodestra ha deciso di presentare un esposto in procura. “Ci sono troppe incongruenze e discrepanze che riguardano le operazioni di spoglio e di conteggio delle schede – ha detto il commissario provinciale Giovanni Magro – E’ inconcepibile che ci siano circa 3000 schede annullate e che dopo tre giorni non conosciamo l’esito ufficiale delle elezioni comunali. Abbiamo motivo di ritenere – ha proseguito – che il voto di domenica sia stato fortemente condizionato o dall’inesperienza dei presidenti di seggio o da altro che toccherà alla magistratura scoprire”.

Intanto la commissione elettorale del Comune prosegue il suo lavoro a Palazzo Vermexio per cercare di fare chiarezza sulle elezioni. Ha passato al setaccio i voti dei 7 candidati sindaco, non sciogliendo però ancora la riserva sulla sezione che manca all’appello. Per quanto riguarda i verbali che non risultano congrui, la commissione ha proceduto ad attingere i risultati delle votazioni attraverso le tabelle di scrutinio riepilogative. Per tre sezioni è stato necessario convocare i presidenti dei rispettivi seggi elettorali che sono stati ascoltati sulle anomalie riscontrate nella documentazione delle singole sezioni.


Nessuna immagine trovata

In alto