News

Siracusa, appello alla donazione del sangue, Avis lancia campagna estiva “Porta un amico”

SIRACUSA – Anche l’estate in corso, complice l’inizio delle ferie e l’ondata di calore che sta colpendo molte regioni italiane, registra in diverse aree del Paese, così come a Siracusa, un preoccupante calo delle donazioni di sangue ed emocomponenti. E come ogni anno si moltiplicano gli appelli alla donazione di sangue perché la attività negli ospedali continua e si intensifica quella di pronto soccorso con il risultato di una carenza della “preziosa risorsa sangue”.

“È proprio in estate che occorre maggiore quantità di sacche del resto dell’anno – ricorda il presidente dell’Avis comunale di Siracusa, Nello Moncada – perché non calano gli interventi chirurgici o i malati che necessitano di trasfusioni e aumentano i casi di emergenza e incidenti stradali. Diminuisce così la disponibilità di sangue che abbiamo sempre cercato di garantire alla nostra comunità grazie alle donazioni”.

L’Avis comunale di Siracusa fa eco alla campagna lanciata dall’Avis nazionale “Fa’ come i nostri volontari. Dona ora”, affinché non si abbassi la guardia sulle donazioni di sangue durante la stagione estiva.

Da qui il rinnovato appello ai volontari siracusani a mettere in valigia, prima di partire, una donazione fatta e a provare a sollecitare conoscenti, amici e parenti a diventare donatori, magari approfittando del periodo estivo nel quale si potrebbe avere un po’ di tempo libero a disposizione.

A tal proposito l’Avis comunale di Siracusa ha lanciato la campagna “Porta un amico” che è scattata il primo luglio e si concluderà il 30 settembre, con l’augurio che possa servire da ulteriore stimolo ai già attenti donatori, dal momento che chi porterà un amico avrà la possibilità di partecipare ad un sorteggio per un premio che verrà consegnato ad ottobre.

“Donare il sangue è un gesto concreto di solidarietà – continua il presidente Nello Moncada -. Significa letteralmente donare una parte di sé e della propria energia vitale a qualcuno che sta soffrendo; significa preoccuparsi ad agire per il bene della comunità e per la salvaguardia della vita. Una riserva di sangue che soddisfi il fabbisogno della nostra comunità è quindi una garanzia per la salute di tutti, donne, uomini, giovani, anziani e bambini, compresi noi stessi e le persone che ci sono più care”.

“Desidero ringraziare già da ora – conclude il presidente dell’Avis Siracusa – tutti i donatori che stanno già rispondendo ai nostri appelli e a tutti coloro che per la prima volta stanno pensando di compiere un così importante gesto di solidarietà a favore di tantissime persone malate”.

Avis Siracusa ricorda che è possibile donare sangue intero e plasma presso l’unità di raccolta di via A. Von Platen n. 40.

Possono donare tutti coloro i quali hanno un’età compresa tra i 18 e i 70 anni, pesano più di 50 kg, hanno valori della pressione arteriosa compresi tra 110 e 180 (la sistolica o massima) e tra 60 e 100 (per la diastolica o minima) e tutti i soggetti che prestano uno stato di salute buono e stili di vita, non contrassegnati da comportamenti considerati a “rischio”.


In alto