Motori

Siracusa, “Archimede 2.0”, supercar a energia solare sarà realizzata insieme a studenti del Fermi

SIRACUSA – Domani, mercoledì 6 giugno alle ore 9, nell’aula magna dell’Istituto tecnico industriale “Enrico Fermi”, sarà presentato il progetto “Archimede 2.0”, realizzato nell’ambito dei programmi di alternanza scuola-lavoro, tra l’Istituto tecnico industriale “Enrico Fermi” e l’associazione no profit “Futuro solare”.

Il progetto ha come obiettivo principale l’individuazione di nuovi percorsi conoscitivi che consentano agli studenti di acquisire competenze tecniche, gestionali e relazionali che possano facilitare il loro inserimento in un ambito lavorativo, in particolare nei settori strategici ad alto contenuto tecnologico, ingegneristico, energetico, nell’ottica di “Industria 4.0”.  L’attività è indirizzata a generare l’interesse degli studenti, attraverso la condivisione di metodologie di team-work, al fine di stimolare la nascita di attività di gruppo, finalizzate alla creazione di start-up innovative nei diversi settori di competenza.

A tal fine, i rappresentanti dell’associazione “Futuro solare” esporranno agli studenti tutte le fasi costruttive di una “Cruiser solar car”, denominata “Archimede 2.0”, condividendo conoscenze di base ed informazioni tecniche, algoritmi ed applicazioni tecnologiche, nonché, sperimentando soluzioni scientifiche finalizzate alla costruzione della vettura “Solar car”. In tale ambito è prevista la possibilità di implementare modelli matematici e codificare sistemi di controllo che possono risultare utili e replicabili nel comparto industriale (manufatti tecnici, elettronici, software e sistemi di accumulo), attraverso un metodo di lavoro, (team-work) basato sulla correlazione tra le diverse competenze degli studenti.

Saranno presentati i lavori e le ricerche che hanno permesso la realizzazione del progetto definitivo del prototipo. La vettura “Archimede 2.0” sarà il primo prototipo di spider due posti sportivo ad energia solare nato per affrontare i 3.000 km della Bridgestone Solar World Challenger, percorso che si estende attraverso i deserti australiani dalla città di Darwin fino ad Adelaide, nella mitica Stuart High way. Questa vettura è stata progettata e sarà realizzata con la collaborazione di 37 studenti dell’Istituto tecnico industriale “Enrico Fermi” di Siracusa, all’interno dei loro percorsi formativi delle discipline di chimica informatica elettronica e meccatronica, con l’ausilio e il supporto del corpo docente.

Sarà esposta la vettura “Archimede 1.0” che ha partecipato all’European Solar Challenger di Zolder in Belgio, dal 23 al 25 settembre 2016, realizzata dalla stessa associazione “Futuro solare”, e il prototipo “Etna Revo 2.0” realizzata da un team di studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Catania, che ha partecipato con successo alla Shell Eco-Marathon 2018, svoltasi a Parigi il 31 maggio scorso.

(nella foto di repertorio: la solar car “Archimede 1.0”)


In alto