Cronaca

Siracusa, Calafiore rientra da Dubai. Arrestato a Fontanarossa

SIRACUSA – Come annunciato ieri dai suoi legali è arrivato, ed è stato immediatamente arrestato, l’avvocato siracusano Giuseppe Calafiore, indagato nell’ambito dell’inchiesta delle procure di Roma e Messina su procedimenti giudiziari pilotati che ha coinvolto anche l’ex pm Giancarlo Longo.

Al suo arrivo, alle 15,30 all’aeroporto Fontanarossa di Catania, Calafiore era atteso dagli uomini della Guardia di finanza. Adesso si trova rinchiuso nel carcere catanese di piazza Lanza. Al momento della notifica della misura cautelare Calafiore era a Dubai: secondo i suoi legali non si sarebbe sottratto volontariamente alla cattura. L’accusa è associazione a delinquere: secondo i pm Longo, in cambio di soldi e favori, avrebbe piegato la sua funzione di magistrato agli interessi di clienti di Calafiore e di un altro avvocato siracusano, Piero Amara che è anche legale dell’Eni. Adesso si attende l’interrogatorio di garanzia che, secondo i termini d legge, deve avvenire entro dieci giorni dalla notifica della misura cautelare. Verosimilmente entro la prossima settimana.


In alto