Cronaca

Siracusa, carabinieri del Nil al cantiere di piazza d’Armi: tre lavoratori in nero, due ditte sospese

SIRACUSA – I carabinieri del Nil hanno effettuato una verifica nel cantiere di riqualificazione nella piazza d’Armi al Castello Maniace, dove si sta realizzando il discusso punto di ristoro. Tra i circa quindici dipendenti trovati occupati, tre sarebbero risultati in nero.

Secondo quanto reso noto dai carabinieri, sul posto sono state controllate le cinque ditte che in quel momento stavano operando, la cui regolarità dal punto di vista contributivo e fiscale sarà valutata nei prossimi giorni. Due delle ditte presenti, al momento dell’accesso, stavano impiegando tre lavoratori in nero e, pertanto, atteso che l’impiego dei lavoratori non in regola è risultato essere superiore alla soglia del 20 per cento, entrambe le ditte sono state sospese.

Contestate, inoltre, alcune irregolarità sulla sicurezza dei cantieri, che richiederanno un ulteriore approfondimento. Allo stato dei fatti, sono state irrogate sanzioni amministrative per poco meno di 14 mila euro e ammende per poco più di 8 mila euro.

Nei prossimi giorni saranno verificate le autorizzazioni amministrative alla base dell’opera in corso di realizzazione, nonché l’appalto tra committente ed imprese esecutrici.

(foto di repertorio)


In alto