Eventi

Siracusa, concorso scuola e legalità: annunciato il video vincitore, domani la premiazione al “Rizza”

SIRACUSA – Si avvia alla conclusione la terza edizione del “Concorso scuola e legalità” quest’anno dal titolo “La legge e i comportamenti sociali: tra legalità ferita e illegalità ostentata”, promosso dalla Fondazione Siracusa è giustizia, in collaborazione con l’Associazione nazionale magistrati, sezione Siracusa, e il The Siracusa international institute for criminal justice and human rights (ex Isisc).

Domani a partire dalle ore 11, in un incontro presso l’aula magna dell’Istituto superiore “A. Rizza” di Siracusa, verranno premiati i cinque finalisti della terza, ed ultima, edizione del “Concorso scuola e legalità”.

Gli studenti vincitori e autori del video “Vivere è un diritto, denunciare un dovere”, insieme alle docenti referenti del progetto, Maria Luisa Guglielmino e Daniela Castelluccio, per la prima volta parleranno del video realizzato e valutato poi il migliore in assoluto dalla commissione giudicatrice.

Tra i presenti, oltre al padrone di casa, il dirigente Lino Aloscari, il presidente di “Siracusa è giustizia”, Ezechia Paolo Reale, il giudice Chiara Salomone, i rappresentanti del consiglio di amministrazione della fondazione e i componenti del comitato scientifico che hanno composto la commissione giudicatrice, presieduta dal notaio Annio De Luca.

Un’occasione importante, quella di domani, per rendere protagonisti, loro, gli studenti che di legalità non solo parlano ma anche ne approfondiscono aspetti critici, lanciando importanti messaggi, come si dedurrà durante la cerimonia dal video vincitore che verrà trasmesso durante l’incontro.

(Nella foto: premiazione conclusiva della scorsa edizione)


In alto