Cronaca

Siracusa, deceduto a Palermo il cinquantaduenne che si era dato fuoco

SIRACUSA – È deceduto l’uomo siracusano di 52 anni, che si era dato fuoco in contrada Maeggio, tra Cassibile e Floridia, presumibilmente nella notte tra lunedì e martedì.

Il suo cuore ha cessato di battere ieri notte mentre era ricoverato al centro grandi ustionati di Palermo, raggiunto in elisoccorso. Troppo gravi le ustioni riportate sul corpo e su organi vitali. Si trovava in rianimazione e i medici si erano riservati la prognosi.

Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri intervenuti, all’origine del gesto potrebbero essere una crisi coniugale o la situazione occupazionale. Si era cosparso di liquido infiammabile e si era dato fuoco. L’intervento di alcuni passanti e del servizio 118 ha consentito i primi soccorsi. Poi, dopo un primo trasferimento all’ospedale “Di Maria” di Avola, è stato trasferito in elisoccorso al centro grandi ustionati di Palermo, dove però ha cessato di vivere.

Cordoglio e grande tristezza nella comunità di Cassibile.

(foto generica)


In alto