Cronaca

Siracusa, denunciato per minacce nei confronti di un ventenne gambiano. Non si esclude aggravante razziale

SIRACUSA – Avrebbe minacciato e tentato di aggredire, mentre si trovava in “evidente stato di alterazione psicofisica”, un immigrato ventenne di nazionalità gambiana, che ha richiesto l’intervento della Polizia.

L’uomo, un siracusano di 41 anni, è finito denunciato a piede libero, dagli agenti delle Volanti, per le ipotesi di reato di porto illegale di coltello, possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso, minaccia aggravata, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, nella serata di ieri, il ventenne gambiano incrociava casualmente, nei pressi del Santuario della Madonna delle Lacrime, il denunciato che, “in evidente stato di alterazione psicofisica e senza nessun apparente motivo”, lo avrebbe dapprima “ingiuriato pesantemente, anche per il colore della pelle”, e poi “minacciato e tentato di aggredire con un coltello”.

Il giovane, impauritosi, sarebbe quindi fuggito per richiedere l’intervento della Polizia. La pattuglia delle Volanti intervenuta sul posto è riuscita a bloccare, identificare e denunciare il quarantunenne siracusano.

È al vaglio degli investigatori l’applicazione dell’aggravante specifica dell’odio razziale nei confronti del denunciato.

(Foto generica)


In alto