Cronaca

Siracusa, detenevano in casa 800 grammi di hashish e pistola con matricola abrasa: arrestati due siracusani

SIRACUSA – Un sequestro di 8 panetti di hashish da 100 grammi ciascuno, per un peso complessivo di 800 grammi di droga, è stato eseguito ieri dai carabinieri del nucleo Radiomobile di Siracusa. Contestualmente sono stati tratti in arresto in flagranza di reato, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e possesso di arma clandestina, due siracusani: il quarantatreenne Massimiliano Mancarella e il trentaquattrenne Francesco Giuffrida.

I carabinieri, a seguito di una accurata attività informativa, hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione in cui vivono i due siracusani, nel corso della quale sono stati rinvenuti ben occultati all’interno di un muro a secco che cinge l’abitazione rurale, i circa 800 grammi di hashish divisi in 8 panetti ed una pistola marca Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa, con il cane armato e colpo in canna.

Inoltre sono state recuperate altre 10 cartucce calibro 7.65, 6 delle quali inserite nel caricatore della pistola. I carabinieri hanno inoltre sequestrato un bilancino di precisione, una dose di cocaina confezionata ed uno spinello.

Lo stupefacente sequestrato, ritenuto dai militari presumibilmente destinato allo spaccio nella città di Siracusa, avrebbe fruttato nella vendita al dettaglio circa 8 mila euro.

I carabinieri militari dell’Arma hanno dichiarato in arresto entrambi gli uomini e li hanno condotti presso i locali della Compagnia di Siracusa per le formalità di rito, al termine delle quali sono stati associati in carcere, in attesa di rito direttissimo. Ulteriore verifiche tecnico-balistiche verranno effettuate sull’arma clandestina rinvenuta, per accertare se sia stata utilizzata o meno in passato per fatti delittuosi.


In alto