News

Siracusa, diritti dei disabili, la First nell’Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità

SIRACUSA – L’associazione “20 novembre 1989”, che conta oltre 150 famiglie con ragazzi diversamente abili, in particolare tra le province di Siracusa e Catania, ha aderito nei mesi scorsi alla First (Federazione italiana rete sostegno e tutela dei diritti delle persone con disabilità).

L’augustano Sebastiano Amenta, vicepresidente nazionale dell’associazione, nella qualità di recente componente del direttivo della First, e garante per la First, rende noto che “a livello nazionale la First sta portando avanti diverse battaglie al tavolo tecnico del Miur e da oggi anche all’interno dell’Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità, istituito per decreto ad aprile”, e insediato il 5 giugno.

“A quel tavolo il sottoscritto insieme all’avvocato Maurizio Benincasa, presidente della First – prosegue Amenta – sottoporremo agli assessori regionali interessati diverse tematiche cruciali per i disabili, a partire dalla terapia riabilitativa, politiche a favore dei caregiver familiari, trasporto, presa in carico del disabile ex art. 14 della 328, così come l’inclusione del disabile in ambito lavorativo”.

“Per la terapia riabilitativa, da quello che ho appurato e dalle segnalazioni fatte dalle famiglie ci sono delle lacune dove bisogna intervenire in fretta, mi riferisco ai tempi di attesa che molti bambini devono attendere prima di poter accedere ai trattamenti riabilitativi parliamo anche di 8-9 mesi di attesa – conclude il garante per la First – Ad esempio, la diagnosi precoce per chi è affetto dal disturbo dell’autismo è fondamentale ai fini riabilitativi, perché iniziare i trattamenti in tenerissima età servirà a colmare quel gap che in età adulta farà la differenza, e quei tempi di attesa per entrare a fare riabilitazione sono cruciali per il futuro dei bambini e tutto ciò va discusso e risolto alla fonte, cioè la Regione”.


In alto