Cronaca

Siracusa, disoccupato tenta il suicidio, è in prognosi riservata al centro grandi ustionati di Palermo

SIRACUSA – Lotta tra la vita e la morte un uomo di 52 anni, siracusano, che si è dato fuoco in contrada Maeggio, tra Cassibile e Floridia. Secondo una prima ipotesi degli investigatori, all’origine del gesto ci sarebbero il licenziamento ed una pesante crisi coniugale dovuta alla situazione lavorativa.

L’uomo si è cosparso di benzina dandosi fuoco nella sua auto. Avrebbe avuto la forza di chiedere soccorso e alcuni passanti hanno chiamato una autoambulanza e i carabinieri. L’uomo è stato trasferito in elisoccorso a Palermo, al centro grandi ustionati, dove si trova in prognosi riservata.

Ha diramato un comunicato sul drammatico episodio il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, che ha affermato: “La tragedia che ha colpito la nostra comunità con il gesto disperato di un uomo che ha cercato di togliersi la vita per il lavoro perso mi addolora come persona e mi angoscia come sindaco di una città che sta attraversando un momento di grande crisi economica”.

“Come amministratori locali – ha aggiunto Italia – possiamo fare ben poca cosa rispetto alla tragedia occupazionale che sta investendo anche la nostra comunità. Troppe persone hanno compiuto gesti estremi in questo periodo di crisi economica. Occorre che ognuno di noi faccia la propria parte per evitare il ripetersi di situazioni di disagio che portano le persone a compire simili passi. La città è vicina alla famiglia così duramente colpita”.

(foto di repertorio)


In alto