Elezioni amministrative 2018

Siracusa, elezioni amministrative, Moschella presenta quattro assessori designati. “Chiama” elettori di centrodestra e 5 Stelle [Video]

SIRACUSA – Stamani, nella sede del suo comitato elettorale, il candidato a sindaco di Siracusa, Fabio Moschella, ha presentato i suoi primi quattro assessori designati. Si tratta di Valeria Troia, trentasettenne, già assessore nella giunta Garozzo ed esperta in fondi comunitari, Giorgio Iurato, dirigente bancario di 63 anni, Giovanni Dimauro, commercialista e revisore dei conti di 42 anni, e Giuseppe Gargante, imprenditore nel commercio sessantacinquenne.

“Si consolida un progetto politico – ha detto Moschella – per il quale abbiamo lavorato e siamo pronti a dare tutto di noi stessi in queste settimane che ci separano dalla votazione. Intendiamo dare a Siracusa un governo della città competente e che sia un superamento delle precedenti esperienze amministrative. Siracusa può avere un futuro ed una dimensione internazionale ed il richiamo alla città europea parte dagli asseta di cui la nostra città è dotata. Una città che può davvero esprimere il meglio di sé nel governo municipale trova una dimensione di qualità. E gli assessori che ho designato hanno contemporaneamente un profilo civico ed un profilo tecnico”.

Di Valeria Troia ha inteso lodare la passione civile e politica “fuori dal comune: è dalla sua generazione che nascite il futuro e una prospettiva per la città”, di Giorgio Iurato la “personalità nuova alla politica ma nota nel mondo dell’impresa, delle professioni e dei cittadini utenti del sistema del credito”, di Giovanni Dimauro il fatto che “seppur giovane è già stimato per le sue competenze economiche ed amministrative per importanti esperienze come revisore dei conti, oltre che uomo dell’associazionismo sociale”, infine di Giuseppe Gargante ha detto che “è l’anima della frazione di Belvedere di cui ben rappresenta aspirazioni e bisogni”.

Volendo sintetizzare  il suo programma Fabio Moschella ha detto di ispirarsi  “alle quattro suggestioni della cultura greca: acqua, aria, terra e sole. Quindi l’ambiente e le risorse naturali come risorse per turismo e lo sviluppo economico”.

Parlando dei suoi competitor, Moschella ha affermato che “non è detto che avare tante liste a supporto significhi forza: anzi, può essere una debolezza perché si configurano come caravanserraglio di potere che sarebbe difficile gestire”. Poi ha aperto a “gli elettori del M5s (che) possono guardare al raggruppamento che mi sostiene con fiducia”. Agli elettori di centrodestra, Fabio Moschella direbbe che “il vero conservatore, liberale e democratico non può sentirsi rappresentato da raggruppamenti di mero potere”. Fabio Moschella infine si è detto rammaricato per non essere riuscito a riunirsi con le altre candidature ascrivibili al centrosinistra, con le quali il dialogo però resterebbe “sempre aperto”.

Le liste che sostengono Fabio Moschella sono “Siracusa futura – Pd”, “Prossima” e “Presenza cittadina”.

Ecco le parole del candidato a sindaco Fabio Moschella al nostro microfono.


Nessuna immagine trovata

In alto