Lifestyle

Siracusa, Faro di Murro di Porco: concessione di 50 anni ad un giovane imprenditore

SIRACUSA – L’Agenzia del Demanio ha firmato l’atto di concessione del Faro di Murro di Porco a Siracusa, uno degli edifici costieri del progetto Valore Paese Fari, che per i prossimi 50 anni sarà gestito da un giovane imprenditore siciliano.

Ad aggiudicarsi la concessione è Sebastian Cortese, che ha costituito una società denominata “Beacon Hope – Lighthouse Resort srl”, allo scopo di recuperare l’immobile per destinarlo a spazi per la ristorazione, banqueting, centro congressi e sede di eventi dedicati al teatro e alla moda.

L’investimento per la riqualificazione sarà di circa 400 mila euro e saranno corrisposti canoni annuali che, a regime, ammonteranno a 36 mila euro annui. Come previsto dalla concessione di valorizzazione, il concessionario ha 30 mesi per completare i lavori di valorizzazione del bene e avviare l’attività,  garantendo la fruibilità pubblica e rispettando le indicazioni fornite dalla Soprintendenza dei beni culturali.

L’obiettivo del progetto, lanciato nel 2015 e giunto alla quarta edizione, è quello di “sottrarre questi immobili al degrado – si legge nel sito dell’Agenzia del Demanio – grazie a progetti imprenditoriali innovativi e sostenibili, nel pieno rispetto della tutela e salvaguardia del territorio”.

Per quanto riguarda il progettp Valore Paese Fari, il Demanio propone sul mercato la rete dei fari e degli edifici costieri, beni di proprietà dello Stato situati in contesti di assoluta bellezza e carichi di suggestione. Questi immobili possono essere recuperati e sottratti al degrado grazie a progetti imprenditoriali innovativi e sostenibili, nel pieno rispetto della tutela e salvaguardia del territorio, utilizzando lo strumento della concessione fino a 50 anni. Il progetto, avviato nel 2015, è alla sua quarta edizione.

(Foto di repertorio)


In alto