Politica

Siracusa, giunta Garozzo fuori dalla crisi, Piccione resta. “Orizzonte Siracusa” e “Siracusa europeista” le stampelle

SIRACUSA – Ripensamento di Salvatore Piccione, che in 48 ore ha fatto un passo indietro, rimanendo nella giunta del sindaco Giancarlo Garozzo. Piccione è rappresentante di “Orizzonte Siracusa”, come il nuovo assessore Dario Tota. “Orizzonte Siracusa” ha così in giunta due suoi esponenti.

Ricomposta in questo modo la crisi all’interno della maggioranza che sostiene il sindaco, che aveva avuto origine con le dimissioni dei Centristi rappresentati da Gianluca Scrofani, titolare della rubrica al Bilancio, a cui erano seguite le dimissioni di Silvia Spadaro, responsabile della rubrica alle Attività produttive.

Non sono neanche mancate le polemiche ed “un botta e risposta” proprio tra Scrofani e Garozzo sulla decisione di lasciare la giunta a cui si erano anche aggiunte le richieste di dimissioni avanzate dalla deputata Stefania Prestigiacomo e dall’esponente di Progetto Siracusa, Paolo Ezechia Reale, rivolte al sindaco e respinte tutte al mittente.

Ieri è stata ufficializzata la nascita di un nuovo gruppo consiliare, “Siracusa europeista”, a sostegno dell’amministrazione Garozzo, di cui fanno parte Gaetano Malignaggi, Giuseppe Rabbito e Fortunato Minimo, che ne sarà capogruppo.


In alto