News

Siracusa, il Panathlon Club premia quattro atleti che si sono distinti nelle loro discipline

SIRACUSA – Prima il convegno su “Etica nello sport e rapporto genitori figli”, poi la consegna delle targhe a quattro atleti siracusani che si sono particolarmente distinti nelle loro discipline. Infine i saggi di discipline olimpiche e paralimpiche. Nell’ambito della settimana europea dello sport, il Panathlon Club Siracusa ha organizzato ieri pomeriggio, con il patrocinio del Comune, una manifestazione che ha avuto due momenti importanti: al PalaCorso e al PalaLobello. In una palestra Akradina affollata si è parlato dell’importanza della pratica sportiva tra i bambini. Ad introdurre i lavori è stato  il presidente Rodolfo Zappalà, che ha poi ceduto la parola a Nicola Garozzo, componente del consiglio direttivo. E’ intervenuto successivamente anche l’assessore alle politiche sportive Nicola Lo Iacono, che ha portato i saluti del sindaco Francesco Italia. Subito dopo, le premiazioni. Sono state consegnate dei riconoscimenti a Vincenzo Maiorca e Pino Cortese per il pattinaggio, Martina Arsì per il twirling e Irene Burgo e per la canoa. Poi è stata scoperta la targa etica “Doveri dei Genitori e Diritti dei ragazzi nello Sport”. La manifestazione è proseguita con la marcia degli sportivi presenti verso il PalaLobello. Anche qui scopertura della targa  etica  prima dello svolgimento di un saggio di discipline olimpiche e paralimpiche, che ha chiuso ufficialmente il lungo pomeriggio organizzato dal Club Service di Siracusa.


In alto