Politica

Siracusa, intimidazioni ai commercianti, il sindaco Garozzo: “Malavita non ci farà fare salto indietro di trent’anni”

SIRACUSA – “L’attentato di via Torino e quello di tre giorni fa a una panineria di Ortigia segnano la preoccupante ripresa di un’attività criminale che merita una risposta immediata da parte di società e istituzioni. Alle vittime va tutta la mia solidarietà ma anche l’invito a non piegarsi”. Lo afferma il sindaco, Giancarlo Garozzo, commentando l’esplosione dinanzi alla saracinesca di un salone da barbiere avvenuta ieri sera (vedi articolo).

“Se la malavita – continua il primo cittadino – pensa di far compiere a Siracusa un salto indietro di trent’anni, diffondendo la paura tra i cittadini e i commercianti, è assolutamente fuori strada. Abbiamo sviluppato gli anticorpi culturali e le forze dell’ordine hanno efficaci strumenti investigativi per per fermare tutto questo. Ciascuno di noi è chiamato a fare il proprio ruolo e le vittime devono avere il coraggio di denunciare, sapendo che oggi esistono leggi che le tutelano. Non è una scelta facile – conclude il sindaco Garozzo – ma, purtroppo, non  esiste altra strada se non si vuole entrare in un gioco in cui vincono sempre gli aguzzini della criminalità”.


In alto