News

Siracusa, lavoratori ex Provincia, incontro sindacati con Arnone: “ultima” fumata nera

SIRACUSA – “La riunione convocata dal commissario straordinario dell’ex Provincia, Giovanni Arnone, è stata un’occasione persa, secondo noi, l’ultima, perché le comunicazioni ascoltate oggi risultano inopportune ed anacronistiche in quanto già di dominio pubblico”. È quanto hanno affermato i segretari provinciali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Franco Nardi, Daniele Passanisi e Alda Altamore al termine dell’incontro convocato oggi dal Commissario straordinario.

“Viste le esigue somme previste nella finanziaria regionale e conseguentemente alla ripartizione annunciata per il Libero consorzio di Siracusa quantificata in meno di 6 milioni – hanno affermato i segretari provinciali – ci sembra singolare il netto ritardo con cui il Commissario ha intenzione di muoversi con una nota da inviare al presidente della Regione, Rosario Crocetta, e all’assessore alle Autonomie locali, Luisa Lanteri, per rivendicare l’applicazione della normativa regionale che prevede, all’articolo 2 della legge di stabilità, che le somme destinate ai Liberi consorzi siano destinate prevalentemente al pagamento degli stipendi: cose ovvie e alle quali anche lui dovrebbe attenersi”. Per questo i segretari provinciali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil ritengono che la discussione vada affrontata in altre sedi istituzionali.

“Ci siamo già attivati con le segreterie confederali di Cgil, Cisl, Uil – hanno proseguito Nardi, Passanisi e Altamore – attraverso una nota ferma e decisa, affinché il confronto venga spostato su altre sedi istituzionali perché riteniamo che il Commissario non sia più un interlocutore valido, anche in considerazione del fatto che dall’atteggiamento dello stesso Commissario si evince chiaramente che non è suo intendimento mantenere il corretto confronto con le segreterie territoriali delle organizzazioni sindacali e con le rsu dell’Ente, preferendo la deriva populista”.


In alto