News

Siracusa, mancanza ambulanze 118, il segretario della Fsi-Usae Renzo Spada si rivolge al prefetto

SIRACUSA – Da diversi giorni alcuni comuni della provincia di Siracusa, in particolare Francofonte , Floridia e Solarino sono sprovvisti dell’ambulanza presso le postazioni 118.

Il Segretario Territoriale FSI-USAE di Siracusa Renzo Spada ha dichiarato: “E’ indecoroso che l’azienda SEUS non ha nemmeno messo a disposizione dei mezzi sostitutivi per colmare la carenza nei suddetti comuni lasciando che vengano indecorosamente sovraccaricate di interventi le postazioni attive vicine che, se da un lato si adoperano a fronteggiare le emergenze dei territori privi dell’ambulanza, dall’altro necessitano di maggiore tempo per spostarsi sul luogo dell’intervento prolungando cosi i tempi del soccorso in momenti in cui il tempo fa la differenza e anche un attimo è determinante per la vita stessa. Ancor più indecoroso che, anche in una situazione di necessità, in cui a causa dello stop di alcune postazioni si moltiplicano gli interventi presso le postazioni attive non venga attivata h24 la postazione di Ortigia che resta ancora oggi attiva solo nelle 12 ore diurne e che potrebbe nelle ore notturne contribuire a fronteggiare il carico di lavoro che si determina quando alcune postazioni restano prive, e per giorni, del proprio mezzo di soccorso”.

“Tutto ciò viene ancora una volta pagato – aggiunge Renzo Spada – dai cittadini che non vengono in tal modo tutelati e la cui salute non viene garantita da chi gestisce un servizio che è a tutela della vita umana in condizioni delicatissime ed importantissime, quelle di grave necessità, in cui deve essere massima la tutela dell’incolumità e della salute e per cui non vi può essere alcuna tolleranza dei confronti di una gestione così superficiale ed indifferente del servizio di emergenza!”

Sulla vicenda il Segretario Territoriale FSI-USA di Siracusa Renzo Spada ha richiesto ufficialmente l’intervento del Prefetto di Siracusa e degli organi competenti affinché si possa trovare una soluzione idonea ed urgente per porre fine a tale disservizio.


In alto