Politica

Siracusa, Mangiafico confermato presidente dell’associazione “Le formiche”. Cambio di rotta nell’anno del voto

SIRACUSA – L’associazione politico-culturale “Le formiche” ha eletto i vertici, tra conferme e novità. Michele Mangiafico è stato riconfermato presidente, Paolo Risicato suo vice, Luca Barone tesoriere. Fanno parte del direttivo anche Aldo Valtimora, Sonia Bosco, Sergio Paparo, Alessandro Boscarino, Angelo Profetto, Luciana Formica, Maurizio Rubbera, Michele La Runa, Alessandro Ambu e Valentina Blandini.

A dieci anni dalla nascita l’associazione si rinnova, non soltanto nella composizione, e guarda alla città “con occhi nuovi e un profondo desiderio di impegno civile“, come si fa sapere attraverso un comunicato stampa. “Alla base restano saldi i principi fondanti della solidarietà, dell’attenzione per i più deboli e della collaborazione per il bene comune ma, nel 2018, “Le formiche” intendono anche partecipare ai processi di crescita del benessere collettivo e della vivibilità”.

“Grazie alle molteplici professionalità e competenze presenti nel gruppo, durante l’ultima riunione sono già emerse svariate idee e proposte che inaugurano il nuovo percorso che l’associazione vuole intraprendere per raggiungere l’obiettivo di essere protagonisti anche nella formazione della prossima classe dirigente cittadina”, si legge nel comunicato.

Dopo il lungo impegno nel sociale, che ha visto i soci de “Le formiche” protagonisti e promotori di numerosi eventi benefici e di importanti rassegne culturali, in città e in provincia, Mangiafico e l’associazione intendono “ampliare l’orizzonte e guardare al vivere comune”. L’anno iniziato è particolarmente importante per Siracusa, poiché tra maggio e giugno si terranno le elezioni comunali.

“Siamo aperti a nuove idee e pronti ad accogliere chi ha qualcosa di costruttivo da proporre per Siracusa – afferma il presidente Michele Mangiafico –. Saremo lieti di ospitare chi ha voglia di fare cittadinanza attiva“.


In alto