Elezioni amministrative 2018

Siracusa, prosegue con lentezza l’accertamento dei voti delle elezioni amministrative

SIRACUSA- Prosegue con grande lentezza l’esame dell’ufficio elettorale centrale a palazzo Vermexio per l’accertamento dei voti per i 7 candidati alla carica di sindaco, dove mancava una sola sezione. Oggi sono proseguite le operazioni relative ai dati incompleti o mancanti verbalizzati nelle sezioni 4, 12, 14, 20 e 23. Domani verranno acquisite le copie dei dati ricevuti custodite dall’ufficio elettorale di via San Metodio. Qualora le incongruenze dovessero rimanere, potrebbero anche venire convocati i presidenti delle cinque sezioni, chiamati a chiarire le ragioni dell’incompletezza riscontrate sui verbali. Intanto sono ufficiali i dati dei candidati sindaco. Ezechia Paolo Reale ha ottenuto 20.332 preferenze e Francesco Italia ne ha raccolto 10.701. Per entrambi scatta il ballottaggio in programma il 24 giugno ed ora si apre la fase degli apparentamenti. Gli altri candidati a sindaco hanno riportato questi risultati: Silvia Russoniello del Movimento 5 Stelle 8.871 voti, Fabio Moschella con Siracusa Futura e Pd 7.137 voti, Giovanni Randazzo con Lealtà e Condivisione 3.659 preferenze, Fabio Granata con Oltre e Diventerà Bellissima 3.137 voti e Francesco Midolo con la Lega 726 preferenze. I voti validi sono stati 54.563. In base a questi dati, l’elezione diretta con il raggiungimento del 40 per cento sarebbe scattata con 21.825 preferenze. Un obiettivo che Reale ha mancato per 1.493 voti.


In alto