Cronaca

Siracusa, sorpresi con due chili di cocaina nell’auto: arrestati

SIRACUSA – Ieri mattina, i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Siracusa hanno tratto in arresto due siracusani, il 34enne Giuseppe De Leo, di origini messinesi ma da tempo residente nella frazione di Belvedere, e il 42enne Salvatore Fede, entrambi pregiudicati, per detenzione di oltre 2 chilogrammi di cocaina.

Impegnati in un servizio di controllo del territorio finalizzato alla repressione del traffico degli stupefacenti, i militari hanno notato, nei pressi dello svincolo autostradale di Siracusa Sud, una Smart Fortwo Brabus che ad alta velocità deviava dalla via di comunicazione principale per introdursi in una strada secondaria, come se volesse evitare di percorre la vie di collegamento più trafficate. La pattuglia del Nucleo investigativo, avendo notato il fare particolarmente circospetto dei due, ha deciso di procedere ad intimare l’alt all’autovettura e quindi al suo controllo, identificando i due occupanti nel De Leo, alla guida, e nel Fede, passeggero, i quali, mostrandosi innervositi dall’arrivo dei carabinieri, sono stati pertanto sottoposti a perquisizione veicolare e trovati in possesso dei due pacchi occultati sotto parte del cruscotto della Smart.

A seguito della perquisizione personale sono stati, inoltre, trovate in possesso del conducente ulteriori dosi del medesimo stupefacente, corrispondenti ad una decina di grammi circa, già confezionate e pronte ad essere cedute. Per l’ingente quantità di cocaina trasportata, i due uomini sono stati tratti in arresto e ristretti presso la casa circondariale di Cavadonna. L’operazione compiuta dai carabinieri del Nucleo investigativo ha consentito di togliere dal mercato un quantitativo di droga che avrebbe potuto far introitare ai gruppi criminali dediti al traffico della droga fino a 300 mila euro.


In alto