News

Siracusa, tassazione al 10% sui premi di risultato: accordo tra Fondazione Sant’Angela Merici e Fp Cisl

SIRACUSA – I dipendenti della Fondazione Sant’Angela Merici possono beneficiare della tassazione agevolata al 10 per cento degli emolumenti retributivi, relativa al premio di risultato o di welfare aziendale. L’accordo che regolamenta la disciplina della tassazione per il personale assistenziale, impiegato nella struttura di riabilitazione che riguarderà il periodo compreso tra l’1 settembre 2018 e il 31 agosto del prossimo anno, è stato firmato tra la Fondazione e la sola Funzione pubblica Cisl Ragusa-Siracusa.

In base a quanto sottoscritto nell’intesa, ai fini del premio di risultato che beneficia del 10 per cento di tassazione agevolata, si presuppone un’attività lavorativa effettivamente svolta che porta ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione, e che non incorre in ipotesi in cui il dipendente si assenti dal servizio e non concorra al raggiungimento del risultato.

“Un risultato importante raggiunto grazie all’incisività ed alla competenza della Cisl – hanno commentato il segretario generale della Funzione pubblica della Cisl di Siracusa e Ragusa, Daniele Passanisi, ed il responsabile del Dipartimento Sanità privata, Sebastiano Miceli – che ha puntato da tempo al riconoscimento della detassazione del premio di risultato presso la Fondazione Sant’Angela Merici, che tradotto significa far pagare meno tasse sui premi contrattati ai dipendenti che garantiscono la funzionalità e la professionalità in questa azienda”.

“Questo accordo, che tende a realizzare sia miglioramenti di produttività ed efficienza e allo stesso tempo maggiore benessere per le persone che lavorano, segna una vera e propria ventata di innovazione – concludono i sindacalisti – e dimostra ancora di più l’azione di concretezza nel segno del welfare aziendale che la Cisl come sindacato si è data ormai da tempo a tutela dei lavoratori, e per il quale don Alfio Li Noce, al quale va il nostro plauso, ha creduto nel benessere dei propri dipendenti”.


In alto