Sport

Siracusa, tripudio di pubblico per il test match Italia-Russia di pallavolo femminile juniores. Vittoria 3-1 per le azzurre

SIRACUSA – Siracusa porta bene all’Italia di pallavolo femminile juniores che ha battuto per 3 a 1 la Russia campione del mondo. Vittoria fortemente voluta per le azzurre allenate da Marco Mencarelli, ieri sera nell’amichevole giocata al Pala Lo Bello, davanti ad oltre mille spettatori che hanno sostenuto dall’inizio alla fine la capitana Sofia Monza e le atlete detentrici del titolo europeo.

Gara in equilibrio che le azzurre hanno saputo vincere con una difesa attenta ed attacchi puntualmente andati a segno. Al termine è stato il tripudio con un lungo abbraccio di tutta la squadra con i tecnici e l’ovazione regalata dal pubblico siracusano. L’amichevole era inserita nell’ambito del collegiale tenuto al Pala Lo Bello che la squadra completerà sabato. Appuntamento dopo la pausa estiva, per settembre, con la ripresa della preparazione in vista dei Campionato del mondo del prossimo anno in Messico.

Particolarmente emozionato Maurizio Garozzo, che da alcuni mesi fa parte del gruppo dei tecnici della nazionale, con particolare riferimento al Meridione. “Essere qui con la maglia dell’Italia e sentire l’inno è qualcosa di meraviglioso ed emozionante – ha detto Garozzo – riuscire a realizzarlo con un’amichevole qui nella mia città è un valore immenso, che può solo fare bene all’intero movimento. Stiamo lavorando anche a livello regionale e locale per crescere ancora”.

Una festa anche sugli spalti. “Siamo soddisfatti di aver realizzato un evento sportivo che certamente può essere da stimolo per la pallavolo del Comitato territoriale Monti Iblei-Ragusa-Siracusa, che mi onoro di presiedere – ha spiegato il presidente del Comitato, Gianni Giurdanella – Ci ha riempito di gioia vedere gli spalti del Pala Lo Bello gremiti di piccoli e giovani fan, con le loro famiglie, che rivedono nella pallavolo uno sport pulito e facile da seguire. Il nostro lavoro è stato ripagato dallo spettacolo che le due nazionali hanno dato in campo, combattendo punto su punto indipendentemente del risultato finale che ha visto l’Italia trionfare per 3 a 1 sulla Russia”.


In alto