Elezioni amministrative 2018

Siracusa, verso le amministrative, Granata innesca polemica con Forza Italia sulla sentenza “Trattativa”

SIRACUSA – “La sentenza di Palermo sulla Trattativa Stato-mafia, e le reazioni alla stessa, così come l’attenzione alla formazione delle liste seguendo un rigido codice etico antimafia e anticorruzione sono già cartine tornasole delle diverse visioni e sensibilità in campo per le Amministrative di Siracusa”: lo dice il candidato sindaco di #siracusaoltre2018, Fabio Granata, in risposta tanto all’appello di Giancarlo Garozzo, quanto ai commenti sulla sentenza di Palermo da parte di esponenti di Forza Italia.

Granata innesca così la polemica a distanza con il partito azzurro, che a Siracusa sostiene la candidatura a sindaco di Ezechia Paolo Reale. “Noi siamo per una Siracusa rigenerata dal degrado e dai veleni industriali – prosegue – e allo stesso tempo radicalmente impegnata nella repressione delle mafie militari ed economiche. Noi teniamo alta la bandiera di Paolo Borsellino – conclude – altri continuano a difendere Dell’Utri e Mori: tutta qui la differenza”.


In alto