Elezioni amministrative 2018

Siracusa, verso le amministrative, Popolari e autonomisti a sostegno di Reale. “Tre assessori regionali al suo fianco”

SIRACUSA – “Dopo l’adesione di Forza Italia e di diversi movimenti civici, registriamo anche il sostegno di Popolari e autonomisti, con il coordinatore provinciale Peppe Germano, già al mio fianco 5 anni fa con Cantiere popolare”. Lo ha dichiarato il candidato sindaco di Siracusa, Ezechia Paolo Reale, leader di Progetto Siracusa il quale, stamattina, ha partecipato alla conferenza stampa di Popolari e autonomisti che sarà al suo fianco nella corsa alle amministrative.

“Questo sostegno – ha aggiunto Ezechia Paolo Reale – ci permette di compattare ulteriormente il fronte che ha combattuto la battaglia di 5 anni fa. Una battaglia che, ancora oggi, intendo affrontare con il sostegno di tutti quei cittadini che vogliono una Siracusa migliore e che hanno individuato nella mia candidatura la possibilità di una città del futuro. Sono certo, infatti, che la rinascita di Siracusa passi da un percorso unitario e, in tal senso, mi aspetto ulteriori riflessioni da altre liste civiche importanti perché camminare insieme vuol dire dare una risposta unitaria alle esigenze della città che poi è ciò che serve e che vogliono i siracusani”.

Ha aggiunto Peppe Germano, neo coordinatore provinciale di Popolari e autonomisti: “Il movimento rappresenta una forza di governo con tre assessori regionali: all’Istruzione e formazione professionale, Roberto Lagalla, al Territorio e ambiente, Toto Cordaro e al Lavoro e famiglia, Mariella Ippolito, i quali saranno al fianco di Ezechia Paolo Reale con l’organizzazione a Siracusa di tre conferenze tematiche su: dimensionamento scolastico, piano spiagge e famiglie e disabilità. Tre giornate e tre presenze importanti che rappresentano la premessa per una futura e proficua collaborazione tra Regione Siciliana e Comune di Siracusa”.

All’incontro di stamattina hanno partecipato anche Eugenio Maione e Giancarlo Confalone, esponenti provinciali di Popolari e autonomisti.


Nessuna immagine trovata

In alto