News

Siracusa, verso un sistema di videosorveglianza antirapina provinciale. Protocollo tra prefettura e associazioni di categoria

SIRACUSA – Realizzare nella provincia aretusea un sistema di allarme antirapina, controllato con telecamere collegate con le sale operative della Questura e dei Carabinieri. Questo prevede un protocollo sottoscritto nel pomeriggio nella prefettura di Siracusa, nell’ambito di un nuovo “modello di sicurezza integrata e partecipata”, per far fronte alla richiesta di sicurezza da parte di imprenditori e commercianti.

A firmarlo il prefetto di Siracusa Giuseppe Castaldo insieme ai rispettivi rappresentanti della Camera di commercio Catania-Ragusa-Siracusa, di Confcommercio, Confesercenti e Casartigiani, Confartigianato e Cna di Siracusa.

“Il più largo impiego di sistemi di difesa passiva, oltre a svolgere un ruolo fondamentale di prevenzione, fornirà alle forze di polizia dati utili per le attività investigative”, spiega la Prefettura nel comunicato emesso a margine dell’incontro.

I sistemi di videosorveglianza dovranno avere determinati requisiti tecnici e potranno essere realizzati anche in forma consorziata dagli esercenti. Anche gli imprenditori non aderenti alle associazioni firmatarie potranno presentare istanza per la realizzazione di tali impianti per il tramite della Camera di commercio. Per il monitoraggio del sistema è stato costituito presso la prefettura di Siracusa un osservatorio. Al protocollo, che ha durata triennale, potranno aderire anche le altre associazioni di categoria.

(foto generica)


In alto